Caratteristiche del fitwalking

 

Parlando di Fitwalking, si parla del metodo certificato dei fratelli Damilano, campioni olimpionici di marcia e si intende quindi il “camminare per la forma fisica” letteralmente tradotto, diventando qualcosa di più rispetto la normale forma di locomozione a cui siamo abituati.

Significa trasformare il cammino veloce in una vera e propria forma di attività motoria che racchiude in sè benessere, divertimento e sport.

Il Fitwalking è oggi una delle attività del mondo non competitivo più affini all'atletica leggera, dal 2014 infatti è stata inserita nel settore non agonistico FIDAL.

Sono numerosissimi i vantaggi di imparare a CAMMINARE BENE, apprendendo realmente “l’arte del cammino” tramite una corretta meccanica del passo e della postura, una migliore respirazione ed un movimento benefico per il piede e per tutta la struttura corporea.

Si tratta di una tecnica stimolante, assolutamente efficace e redditizia, sia sotto l’aspetto muscolo-tendineo che quello metabolico/calorico.

Tutti questi vantaggi sono amplificati dalla pratica all’aperto e l’allenamento in gruppo, rendendo così il Fitwalking la nuova frontiera dello stare bene, fornendo tutto ciò che serve all’individuo per sentirsi in armonia: MOVIMENTO, NATURA, COMPAGNIA, DIVERTIMENTO, APPRENDIMENTO, PERCEZIONE DI SE’.

I corsi sono sempre attivi e possono parteciparvi:

- Neofiti dell’attività fisica, coloro che vogliono intraprendere una disciplina per la salute (necessità metaboliche quali ipertensione, iperglicemia, sovrappeso, menopausa, osteopenia, alterazioni dell’umore, ormonali, ritmo sonno veglia, ecc.)

- Individui mediamente attivi che desiderano ritrovare migliore equilibrio psico-fisico, tono, prestazione, aspetto, beneficiando dell’ attività all’aperto e dell’inserimento in un gruppo, come valido stimolo alla costanza ed all’autoefficacia

- Coloro che ricercano un completamento ad una specifica attività sportiva (es. runner, triatleti, ecc.) per ottimizzare le capacità propriocettive, muscolari, articolari e di risposta tendinea, sviluppando metodi di allenamento alternativi che permettano un migliore controllo della postura, spendibile nella personale disciplina ed a vantaggio della performance